• 1sale-ristorante.png
  • agricola.jpg
  • Agrieste.jpg
  • animali.jpg
  • asino.png
  • camere.jpg
  • eventi.jpg
  • fattoriad.jpg
  • lago.jpg
  • paese.jpg
  • pietanze.jpg
  • prodotti.jpg
IL LAGO


Il lago di San Giorgio La Molara, è un lago semi-artificiale che si trova nel territorio dell’omonimo comune dell’alto Sannio, nella zona del Fortore a circa 8 Km dal nostro agriturismo. Il lago è sito quasi sullo spartiacque dell’Appennino campano-pugliese ad una altitudine di circa 850 m.s.l.m. ed è facilmente raggiungibile, da Benevento da cui dista 45 km., seguendo la S.S. 90 per Foggia, quindi la S.P. 53 dopo Paduli ed infine la S.P. 88 per Montefalcone di Val Fortore che, in prossimità del lago, ne costeggia la riva ovest per circa 300 metri.
lago
Il lago è alimentato da alcune piccole risorgive e, nel periodo invernale, anche dalle acque di ruscellamento delle piogge ed è stato realizzato originariamente per raccogliere le acque piovane e quelle delle risorgive a beneficio dell’abbeveraggio degli animali e per le necessità irrigue delle aziende agricole circostanti.
Il lago ha una forma ellittica e non è molto profondo; solo in alcuni punti, infatti, sarebbe profondo circa 8 metri, ma la sua profondità media è di circa 3-4 metri e le sue acque sono sempre leggermente torbide a causa del fondale argilloso e fangoso. L’area del lago e le rive, spaziose e pianeggianti, sono ben tenute ad opera della comunità montana locale che le mantiene pulite ed agibili tutto l’anno; intorno al lago vi sono anche dei gazebo in legno e dei barbecues in pietra che consentono ai visitatori di poter consumare comodamente il pranzo al sacco o di ripararsi dal sole o da eventuali intemperie. L’accessibilità al al lago è ottima e, praticamente, le rive sono raggiungibili con l’auto in quasi tutto il perimetro.
Le rive del lato est e del lato ovest del lago sono popolate da alberi di alto fusto che offrono riparo dal sole e fanno da frangivento nelle giornate particolarmente ventose; non bisogna dimenticare infatti che il lago si trova in una zona abbastanza ventosa che viene sfruttata per produrre energia elettrica dalle numerose installazioni eoliche che fanno da cornice al paesaggio lacustre. Attualmente il lago è affidato in gestione alla FIPSAS di Benevento ed è possibile pescarvi tutti i giorni, con due canne per pescatore, tranne il martedì e il mercoledì, muniti di licenza governativa e di tesserino FIPSAS. Il lago è chiuso alla pesca dal 1° gennaio all’alba dell’ultima domenica di febbraio. Sono consentite tutte le tecniche di pesca e tutte le esche (anche il bigattino, ma solo come esca) normalmente consentite. I pesci del lago di San Giorgio La Molara sono i seguenti: Carpe, Carassi, Amur, Persici Reali, Persici Sole, Tinche Triotti, Pesci Gatto, Anguille ed, ultimamente – perché introdotti – anche i gamberi d’acqua dolce (purtroppo i cosiddetti gamberi-killer) la cui pesca rimane vietata.
Il lago è anche meta di gare di pesca nazionali e di appassionati di carp-fishing che spesso si accampano luno le sponde del lago con tende o camper per diversi giorni, sopratutto nella buona stagione quando sul lago vengono allestite un paio di paninoteche-bar a beneficio dei frequentatori; vi è da considerare, infatti, che il lago è distante diversi chilometri dai centri abitati più vicini (San Giorgio La Molara, Montefalcone di Valfortore) e non è provvisto di fonti di approvvigionamento di acqua potabile (fontane o sergenti).

GUARDA LE FOTO DEL LAGO